IMG_principi

Lo sapevi?
Ogni giorno solo a Roma e Provincia vengono buttati almeno 200 quintali di pane.
I panifici per venire incontro all’esigenza di esporre sempre scaffali pieni producono quantità di pane ed alimenti da forno che superano di gran lunga il reale fabbisogno del mercato.
Il pane avanzato, ottimo nel gusto e nelle proprietà organolettiche, finisce così per essere cestinato.
Uno spreco enorme che colpisce l’intera collettivitàgli esercenti, costretti a far fronte ad ingenti spese economiche per smaltire le eccedenze, e di conseguenza anche l’ambiente.
Così molte associazioni e movimenti solidali sono costretti ad acquistare ogni giorno il pane a prezzo di vendita per garantire il loro servizio quotidiano alle persone in situazioni di povertà estrema.

La mission
Il Pane A Chi Serve 2.0 nella partita contro lo spreco di pane in esubero scende in campo, mettendo in rete e in contatto i panifici e le associazioni che operano per contrastare le povertà.
Grazie a questo prezioso lavoro di rete il progetto giornalmente da una risposta concreta a tante persone in difficoltà.
Il pane che avanza non si spreca ma si valorizza!

 

 

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • LinkedIn
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS