Da un piccolo gesto nascono grandi progetti

Da un piccolo gesto nascono grandi progetti

  • Postato: Lug 06, 2018
  • Di:
  • Commenti: 0

Il video realizzato dalla direzione del 5xmille delle Acli  sul progetto “Il cibo che serve” che combatte quotidianamente lo lo spreco e la povertà alimentare nella città di Roma.
Buona visione!

Il Cibo che serve da i suoi frutti

Il Cibo che serve da i suoi frutti

  • Postato: Lug 06, 2018
  • Di:
  • Commenti: 0
Grazie alla collaborazione con il Centro Agroalimentare Roma durante questa settimana sono state recuperati più di mille kg di banane rimaste invendute ma ancora buone da mangiare che sono state distribuite alle realtà aderenti alla nostra rete solidale che quotidianamente operano per il bene comuneAssociazione Salvabebè SalvamammeBasilica dei Santi Bonifacio e AlessioBasilica di San Giuseppe al Trionfale, L’Isola SolidaleCir-Casa del Sorriso, Suore Madre Teresa di Calcutta, Associazione Promozione Persona presso la Parrocchia San Leonardo Murialdo, Associazione Che Guevara, Centro Astalli , Opera Nazionale per le Città dei Ragazzi.
Oltre il recupero

Oltre il recupero

  • Postato: Lug 06, 2018
  • Di:
  • Commenti: 0

Non solo recupero di eccedenze alimentari il Cibo che serve ha in programma diversi percorsi di inclusione attiva volti a favorire il reinserimento sociale delle fasce più fragili.

In questo ambito il primo episodio è andato in scena dal 28 febbraio presso le cucine dell’Istituto Alberghiero Vincenzo Gioberti.
Per 11 incontri gli aspiranti chef dell’Istituto, sensibilizzandosi sul tema del volontariato e dell’ integrazione hanno vestito i panni dei professori, insegnando sapori e segreti della cucina mediterrannea, con particolare attenzione al contrasto dello spreco alimentare, ad un gruppo di 16 stranieri, provenienti da diversi paesi come Marocco, Polonia, Honduras, Madagascar, Nigeria e Congo.

In questo video ripercorriamo piatto dopo piatto le emozioni vissute dai protagonisti fino al contest culinario in “stile MasterChef” svolto il 23 aprile, in cui 8 squadre da 4 componenti ciascuna (2 studenti e 2 stranieri) si sono sfidate a colpi di ricette antispreco. A mettere i voti una giuria d’eccezione composta da Maurizio e Sandro Serva, chef del ristorante con 2 stelle Michelin La Trota dei Fratelli Serva, Luciano Spartaco Di Carlo, docente di Coquis Ateneo della Cucina Italia, Giuseppe Garozzo, partecipante a MasterChef edizione 2016, Leonardo Mascolo, chef del ristorante Orecchietteria Banfi di Roma e Giulia di Gregorio, responsabile dello sviluppo associativo delle Acli di Roma.

Buona visione!